Autoconoscenza

«Gnōthi   seautón»,   Conosci   te   stesso,   recita   la   celebre   iscrizione   nel   tempio   di   Apollo   a Delfi.   Un   sapere   che   non   sia   illusorio,   un’attività   che   non   sia   vana,   un   rapporto   che   non sia   conflittuale   non   possono   prescindere   dalla   conoscenza   del   Sé.   Occorre   precisare   però che    l’autoconoscenza    è    una    conoscenza    diversa    da    tutte    le    altre:    essa    può    essere espressa   in   forma   discorsiva   ma   comporta   altresì   una   costante   disciplina   del   corpo   e della     mente     capace     di     rendere     attuali     nella     coscienza     del     ricercatore     le     verità contemplate.
“Il legislatore dovrà dividere la città in dodici zone, fissando innanzitutto il luogo sacro a Estia, a Zeus e ad Atena. Questo, chiamato Acropoli, sarà circondato di mura e da esso si irradieranno le dodici parti in cui è divisa la città e l'intera regione”. (Platone, Le Leggi)

Prossime attività

-      Lo      sviluppo      della      coscienza Seminario   teorico   pratico,   quattro incontri, inizio dicembre 2018.
L’Essere e il divenire Ceramica di Antonio Maggio

Autoconoscenza

«Gnōthi   seautón»,   Conosci   te   stesso,   recita   la   celebre   iscrizione   nel   tempio di   Apollo   a   Delfi.   Un   sapere   che   non   sia   illusorio,   un’attività   che   non   sia vana,   un   rapporto   che   non   sia   conflittuale   non   possono   prescindere   dalla conoscenza    del    Sé.    Occorre    precisare    però    che    l’autoconoscenza    è    una conoscenza   diversa   da   tutte   le   altre:   essa   può   essere   espressa   in   forma discorsiva   ma   comporta   altresì   una   costante   disciplina   del   corpo   e   della mente   capace   di   rendere   attuali   nella   coscienza   del   ricercatore   le   verità contemplate.
“Il legislatore dovrà dividere la città in dodici zone, fissando innanzitutto il luogo sacro a Estia, a Zeus e ad Atena. Questo, chiamato Acropoli, sarà circondato di mura e da esso si irradieranno le dodici parti in cui è divisa la città e l'intera regione”. (Platone, Le Leggi)

Prossime attività

-   Lo   sviluppo   della   coscienza Seminario     teorico     pratico, quattro         incontri,         inizio dicembre 2018.
L’Essere e il divenire Ceramica di Antonio Maggio

Autoconoscenza

«Gnōthi   seautón»,   Conosci   te   stesso,   recita   la celebre    iscrizione    nel    tempio    di    Apollo    a Delfi.     Un     sapere     che     non     sia     illusorio, un’attività   che   non   sia   vana,   un   rapporto   che non   sia   conflittuale   non   possono   prescindere dalla    conoscenza    del    Sé.    Occorre    precisare però   che   l’autoconoscenza   è   una   conoscenza diversa    da    tutte    le    altre:    essa    può    essere espressa    in    forma    discorsiva    ma    comporta altresì    una    costante    disciplina    del    corpo    e della   mente   capace   di   rendere   attuali   nella coscienza        del        ricercatore        le        verità contemplate.

Prossime attività

-     Lo     sviluppo     della     coscienza.     Seminario teorico       pratico,       quattro       incontri,       inizio dicembre 2018.
L’Essere e il divenire Ceramica di Antonio Maggio